Bonaccorso Editore
via Mazza, 30/c - 37129 Verona - tel. 045 597159 - C.F. BNCDNC53B17A314Q - P. IVA 03084640238
c/c postale 000027893304 - IBAN IT 49 L 07601 11700 0000 2789 3304
oppure con Bonifico Bancario: IBAN IT 21 W 05034 11711 000 000 804145
intestati a Bonaccorso Seracini Domenico


Si possono ordinare i volumi chiamando lo
045 597159
o scrivendo per posta elettronica a
Bonaccorso Editore
Riceverete il volume a casa con allegato il bollettino postale intestato
per effettuare il pagamento quando vi è possibile.
Nessuna spesa di spedizione


Collana NARRATIVA CONTEMPORANEA - 2021

ISBN 978-88-7440-297-7

Prefazione di Andrea Monda

Estratto

Raffaella Grasso


Esercizio di sguardi


"La pandemia ha messo a nudo i miei difetti e ha sollecitato le mie potenzialità: ho allenato lo sguardo al sorriso cercando nuovi alfabeti per mantenere relazioni. Uno di questi giorni voglio scrivere una lettera d'amore. E' da Natale che non lo faccio. Le parole seminano futuro e la parola crea contatti e l'ascolto è il luogo del passaggio, del transito tra me e te - te e me".

pp. 209 - 15,00 euro

Nata a Genova, vivo a Roma.
Qualcosa su di me, in percentuale variabile, è racchiuso in ogni Rapsodia.

Qualcuno mi ha già letta in:
Passaggi al centro, Arion Edizioni, Roma 2004
Sconfinando, Bonaccorso Editore, Verona 2007. Prefazione di Mariangela Bastico
A piccole dosi, Bonaccorso Editore, Verona 2010. Prefazione di Antonio Seracini
Alle canzoni, alle perle, alle spine, Gangemi Editore, Roma 2013
Lungo il Colle (Storia, storie, fatti, misfatti, odori e sapori di Collelungo Sabino), scritto con Luigi Filippi, Gangemi Editore, Roma 2014
Racconti 1993-2007, Bonaccorso Editore, Verona 2014. Prefazione di Roberto Falcone
Trame e Tele (Storie di prigioni, nascondimenti e ribellioni),
scritto con Sergio Poli, Gangemi Editore, Roma 2016.
In AA.VV di ScrittoMisto, Se una notte d'inverno in libreria, Palombi Editore, Roma 2019
In AA.VV. Racconti in libertà dall’Inferno a ScrittoMisto, Dante, versi in fuga, Palombi Editore, Roma 2020.

Vincitrice dei concorsi letterari:
"Accendiamo una stella", Comune di Castelnuovo di Porto (Roma 2017) per il racconto breve: L'ombra della luce;
"In poche parole", Associazione Culturale Igea (Roma 2019), per la sezione racconto a tema libero: In poche parole.

"Il taglio narrativo, come ho avuto modo di precisare anche in altri contesti, è oggi uno dei più efficaci per raccontare e raccontarsi perché lo sguardo sul mondo non può prescindere dalla propria visione personale.
Sappiamo che il male non possiamo umanamente spiegarlo, ma possiamo provare a raccontarlo. E' quanto ha fatto Raffaella Grasso, come lei stessa scrive "nella consapevolezza di vivere un periodo eccezionale a causa della pandemia da Covid 19"...
...Si conferma anche in quest'ultimo libro dell'Autrice la sua ricerca di agire forme narrative composite - che si annodano e, appunto, si tengono - per esprimere con parole efficaci realtà complesse...".

Andrea Monda

ISBN 978-88-7440-293-9

Estratto

Luigi Marastoni


Il venditore di incipit


Del tutto a proprio agio nella sala affollata Gregorio Górriz esordì con un sorriso sfumato di ironia: - A rischio di compromettere il mio buon nome di venditore di incipit voglio introdurre la comunicazione in modo niente affatto sorprendente, confermando il principio che nella famiglia del calzolaio si portano le scarpe rotte. - Lo disse guardando verso il pubblico con naturalezza, per dare l'impressione che la metafora gli fosse spuntata sulle labbra in quel preciso momento anziché averla considerata tra varie alternative come la più appropriata per la circostanza. Il particolare non era sfuggito a chi conosceva bene la sua produzione di aforismi: la regola che l'improvvisazione dovesse essere preparata per tempo e con grande cura era stata da lui formulata diversi anni prima, ma presso la maggior parte dei presenti l'effetto fu assicurato.
Il presidente, che prima di dargli la parola aveva aperto la seduta con un laconico "buon pomeriggio a tutti", lo interruppe con un fare che sulle prime sembrò incoraggiante: - Non si preoccupi. Non ne facciamo una questione di stile - disse, assumendo subito dopo un tono perentorio: - Vada avanti, prosegua. Qui non è in discussione la sua capacità creativa. Lei è qui come persona informata di fatti e persone. Per ora - aggiunse dopo una pausa appena percettibile, abbassando la voce in modo vagamente minaccioso. E chiarì: - Lei è invitato a dire quello che sa, e nient’altro…

pp. 278 - 16,50 euro

E' proprio nella scrittura che si può trovare il filo conduttore dei diversi interessi coltivati lungo il suo percorso esistenziale dall'Autore, il veronese Luigi Marastoni.
Durante gli studi universitari - in Economia e Giornalismo - il giovane Marastoni fonda e dirige Il Rengo, un piccolo giornale con la grande missione di promuovere il ruolo della popolazione studentesca nel momento cruciale dell'istituzione dell'Ateneo scaligero. Dopo la laurea vive una breve esperienza accademica in materia di Politica Economica, supportata da una borsa di studio ministeriale. Il commiato dal mondo universitario è accompagnato da un caustico pamphlet - Obiettivo 30 e lode - con il quale, con l'aria di suggerire agli studenti i segreti per brillare agli esami, muove una pungente critica alla vita accademica, alle sue regole, alle leggi non scritte che la dominano.
Poi viene il tempo degli impegni professionali, che richiedono al nostro Autore di estendere le proprie competenze al campo della psicologia manageriale. Per diversi anni ricopre un ruolo dirigenziale in un Gruppo multinazionale, operando nell'area dello sviluppo delle risorse umane, ciò che comporta anche la direzione dell'House Organ. Quindi si dedica alla consulenza nell'ambito dello sviluppo organizzativo e della formazione manageriale. Espone le sue idee in materia in due saggi pubblicati da Franco Angeli: Integrazione Creativa (Milano, 2000) ed Essere manager (Milano, 2005).
Da sempre appassionato di cultura spagnola, con Forma & Comunicazione pubblica Il manager torero (Roma, 1990), in cui esplora il mondo delle corride assumendolo come metafora delle dinamiche di gruppo nelle organizzazioni: il leader come torero, il gruppo in riunione come toro da domare e valorizzare. Nel 2016 pubblica Le notti fredde del poeta (Bonaccorso Editore) un suo commosso omaggio al mitico Federico García Lorca nell'ottantesimo anniversario della fucilazione.
A ispirare un altro filone di attività pubblicistica è il tributo dell'Autore alla veronesità. Abbandonata la produzione poetica in lingua veronese degli anni giovanili - che gli ha meritato, tra gli altri, il premio Berto Barbarani nel 1972 - sta lavorando al progetto Fantasie veronesi per un anno, che prevede due brevi romanzi di stagione e il racconto di una giornata fuori dal tempo.
Con Il venditore di incipit inaugura una scrittura di pura invenzione, del tutto sganciata da motivi di circostanza e che proprio per questo esprime al meglio la sua originalità creativa. E promette di convolgere lo stesso protagonista in nuove altre vicende.

Si possono ordinare i volumi chiamando lo 045 597159 o scrivendo per posta elettronica a Bonaccorso Editore
Riceverete il volume a casa con allegato il bollettino postale intestato per effettuare il pagamento quando vi è possibile.
Nessuna spesa di spedizione