Bonaccorso Editore
via Mazza, 30/c - 37129 Verona - tel. 045 597159 - C.F. BNCDNC53B17A314Q - P. IVA 03084640238
c/c postale 000027893304 - IBAN IT 49 L 07601 11700 0000 2789 3304
oppure con Bonifico Bancario: IBAN IT 21 W 05034 11711 000 000 804145
intestati a Bonaccorso Seracini Domenico


Si possono ordinare i volumi chiamando lo
045 597159
o scrivendo per posta elettronica a
Bonaccorso Editore
Riceverete il volume a casa con allegato il bollettino postale intestato
per effettuare il pagamento quando vi è possibile.
Nessuna spesa di spedizione


Collana NARRATIVA CONTEMPORANEA - 2024

ISBN 978-88-7440-341-7

Prefazione di Paola Peretti

Estratto

Sabrina Ginocchio


Segni oltre la finestra




pp. 176 - 15,00 euro

Sabrina Ginocchio è nata a Chiavari (GE) nel 1975. Attualmente vive in provincia di Verona con la sua famiglia. Mamma a tempo pieno si dedica alla sua passione per la scrittura e la diffusione della lettura.
Nel 2016 inizia il suo percorso con il progetto editoriale IL TRENINO RACCONTA... (Edizioni03) una raccolta di albi illustrati. Nel 2020 in collaborazione con l'autore Alberto Rebuzzi, noto giallista, pubblica un giallo in rima per bambini Zaccaria e il guazzabuglio (Edizioni03).
Il suo racconto Il cambiamento è stato inserito nell'antologia Arcobaleno, un progetto benefico a sostegno dei bambini dell'Abeo per i tipi di Bonaccorso Editore (2022).
Per la casa editrice IL RIO, nel 2022 inizia un nuovo progetto editoriale per l'infanzia La cuccia delle favole pubblicando Barabau e Maramau e nel 2023 pubblica Non tutti dormono.
La sua grande passione è la lettura e raccoglie tutte le sue considerazione dei libri letti nel suo blog, B… come Buona lettura, che troverete nel suo sito web:
www.sabrinaginocchio.it

"Ho cercato a lungo un modo "colto" d'incominciare la prefazione a questa raccolta di racconti, che in realtà è una metaraccolta (o quasi un romanzo breve), ed è altresì ricolma di spunti a cui agganciarsi, di segni, come suggerisce il titolo stesso.
Ma via via che leggevo le parole di Sabrina, che osservavo le illustrazioni di Alessandra, capivo sempre di più quanto fosse importante restituire l'impressione suscitata dalla loro opera delicata, un'opera sapientemente costruita e proprio per questo capace di disegnare immagini immediate davanti agli occhi del lettore.
Segni oltre la finestra è una sorta di pellicola, un film che scorre senza intoppi, regalando la luce del bianco e dell'azzurro, "ganci" fondamentali che costellano tutta la struttura narrativa, nel buio della sala di proiezione.
E' una storia di molte donne, e, si sa, le donne sono bravissime a creare ponti. La stessa finestra del titolo lo è: un ponte verso Altro, verso gli altri, le altre donne. La finestra come varco, tramite simbolico tra il nostro sguardo - quello di chi narra - e lo sguardo delle persone che calpestano la nostra stessa terra. Attraverso la finestra del carcere femminile in cui è detenuta Margherita, il primo pezzo del "guscio" che contiene tutte le altre storie, si aprono una miriade di ulteriori finestre e ponti, non più piccoli o meno importanti, ma solo differenti.
Che bellezza avere ancora una volta la conferma che le arti, la scrittura, il disegno, il racconto, e le loro caratteristiche più genuine, come la sintesi, il dettaglio, l'ironia, la libertà, costituiscono ancora oggi un'àncora di salvezza nel mondo...".

Paola Peretti

Si possono ordinare i volumi chiamando lo 045 597159 o scrivendo per posta elettronica a Bonaccorso Editore
Riceverete il volume a casa con allegato il bollettino postale intestato per effettuare il pagamento quando vi è possibile.
Nessuna spesa di spedizione